Ecco chi era Gaspard Monge

Il monument man George Clooney gli avrebbe dato la caccia per tutta l’Europa. Ma per sua fortuna, Gaspard Monge non ebbe a che fare con

I giochi matematici della settimana

Ecco una selezione dei nostri giochi matematici più divertenti, che trovate ogni mese in edicola su Prisma. Le stelline a fianco del titolo indicano il livello

Diamo i numeri
1,8 milioni
sono gli adolescenti e pre-adolescenti, tra gli 11 e i 17 anni, (sul totale dei circa 4 milioni che risiedono in Italia) ad aver dichiarato di non aver subito episodi di bullismo (dati Istat più recenti, 2015).
9,9%
è la percentuale di ragazze per le quali il bullismo è stato un fenomeno quasi quotidiano. Per il 10% degli intervistati ciò avveniva, invece, almeno qualche volta al mese, per circa un terzo (31,1% tra i maschi, 34,7% tra le femmine) soprusi o prepotenze accadevano “solo” qualche volta l’anno.
6,3%
è la percentuale degli intervistati che dichiara di essere stato preso in giro per l’aspetto fisico una o più volte al mese. In questo caso sono le ragazze ad essere colpite più spesso: 7,1% contro il 5,6% dei maschi.
10,5%
è la percentuale delle vittime di bullismo proveniente da contesti disagiati. Un aspetto che mette in luce l’emarginazione sociale provocata dal bullismo: va a colpire più spesso chi è meno incluso, creandogli attorno un clima di isolamento.
3%
è la percentuale del bilancio del Ministero della giustizia che riguarda la giustizia minorile e di comunità. Nel 2019, lo stanziamento definitivo a consuntivo per il programma giustizia minorile è stato pari a 292,87 milioni di euro su 8,9 miliardi della missione giustizia.
Previous
Next
Editoriale

di Vincenzo Mulè, Direttore Responsabile

Cittadinanza scientifica

Fare il genitore non è semplice. A ogni fascia d’età dei figli corrispondono da parte loro nuove esigenze. L’ansia da prestazione di una mamma e di un papà poi può giocare brutti scherzi e produrre una risposta non in linea con le richieste dei ragazzi. In questi anni in cui sono alle prese con figli adolescenti, ho imparato che le risposte migliori non arrivano dalle parole ma dall’esempio. Pensavo a questo mentre leggevo i dati dell’Atlante dell’infanzia a rischio in Italia 2021, presentato le scorse settimane da Save the Children. Il quadro è desolante: natalità in costante diminuzione, povertà assoluta e povertà educativa in continuo aumento e il perdurare di enormi diseguaglianze tra nord e sud. Come desolante è stata la risposta (leggi: l’esempio) che finora la politica (leggi: gli adulti) ha dato. Forse, le cose cambieranno grazie al Pnrr ma il rischio è che i fondi vadano a chi

Leggi tutto »
Controcopertina

Walter Leoni / Symmaceo Communications