Nasce la fondazione Gran Sasso Tech

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La pluriennale collaborazione tra il Gran Sasso Science Institute e Thales Alenia Space si concretizza in una fondazione con l’obiettivo di stimolare la ricerca e l’innovazione.

Il Gran Sasso Science Institute e Thales Alenia Space (joint venture tra Thales 67% e Leonardo 33%), hanno annunciato la nascita della fondazione “Gran Sasso Tech” che ha l’obiettivo di stimolare la ricerca e l’innovazione.

L’intesa tra la scuola superiore universitaria con sede a L’Aquila e l’azienda leader nei sistemi satellitari è stata siglata oggi da Eugenio Coccia, rettore del GSSI, e da Massimo Claudio Comparini, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia, alla presenza del Ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa.

“Questa nuova Fondazione nasce al momento giusto – ha detto il ministro Messa – Ci troviamo, infatti, in una fase straordinaria per sviluppare iniziative e progetti legati all’innovazione tecnologica e per attivare sinergie tra enti di ricerca, istituti di alta formazione e imprese. Lavorare insieme in modo strutturato e non occasionale permette di moltiplicare l’impatto dell’innovazione e far crescere il Paese, creando progetti attrattivi sia per gli investimenti pubblici che privati”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal rettore Coccia: “Il Gran Sasso Science Institute è stato creato, come recita la sua legge istitutiva, per rafforzare il sistema di alta formazione e le sinergie tra ricerca di base e industria. La nascita della Fondazione Gran Sasso Tech – spiega Coccia – va vista come un adempimento di questa volontà e un innovativo esempio di ponte tra accademia e impresa. La collaborazione esistente con Thales Alenia Space Italia su diversi progetti con importanti finanziamenti pubblici ed investimenti privati sboccia oggi in una nuova originale partnership pubblico/privata per l’innovazione”.

“Quello che celebriamo oggi – ha commentato l’ad di Thales Alenia Space Italia Comparini – è il risultato di una pluriennale e proficua collaborazione con il GSSI con l’obiettivo di tradurre fattivamente il legame tra ricerca di base, ricerca applicata e sviluppo industriale nel dominio spaziale ad alta tecnologia. La nascita della fondazione Gran Sasso Tech rappresenta certamente una grande opportunità, in linea con le indicazioni europee e del PNRR, a supporto della ricerca e dell’innovazione per uno sviluppo della società della conoscenza a beneficio del territorio”.

Tra gli obiettivi di Gran Sasso Tech c’è il rafforzamento dello scambio tra la ricerca di base che si svolge in ambito universitario e quella applicata e industriale, con una particolare attenzione ai settori dello spazio, delle tecnologie al silicio e dei sistemi software.

La Fondazione sarà dotata di laboratori che vedranno lavorare insieme i tecnici e gli ingegneri di Thales Alenia Space e gli studenti e i ricercatori del GSSI. Sono già state individuate alcune aree di interesse comune:

– Design di missioni spaziali ad alta complessità e sviluppo di payload per missioni scientifiche;

– Caratterizzazione componenti tecnologici per lo spazio;

– Sviluppo di tecnologie quantistiche per applicazioni spaziali;

– Sviluppo e applicazioni di Artificial Intelligence, Blockchain e Advanced Software;

– Sviluppo piattaforme di Concurrent Engineering e di Digital Twins.

Oltre alla ricerca, la fondazione Gran Sasso Tech si dedicherà anche alla formazione e all’informazione. I laboratori della Fondazione formeranno risorse provenienti dall’industria e dalla ricerca che acquisiranno capacità progettuali, di innovazione, gestionali e di leadership, in un contesto internazionale, flessibile e aperto alla contaminazione fra differenti estrazioni, culture, tecnologie e competenze. Il GSSI potrà istituire Dottorati Industriali e Dottorati Executive ad hoc. La Fondazione, inoltre, svolgerà anche attività di sensibilizzazione e informazione verso il pubblico e verso le istituzioni, su tematiche rilevanti alle proprie finalità.